Sanità di Frontiera
logo-we-love-the-world

 

INSIEME, SIAMO PIU’ FORTI DEL VIRUS.

SOSTENIAMO IL PERSONALE MEDICO-SANITARIO

Ogni giorno i professionisti sanitari mettono la propria vita al servizio degli altri. Lo hanno sempre fatto, e lo hanno dimostrato ancor più durante questa emergenza lavorando spesso in condizioni di disagio, con attrezzature inadeguate e insufficienti dispositivi di protezione. Ma anche quando denunciano, nel silenzio generale, le aggressioni subite. Quando, ancora studenti, chiedono più borse di studio e un’istruzione di qualità. Quando rivendicano una sanità migliore.

Senza dimenticare che questa loro battaglia è una battaglia di tutti. Per tutti. Una sanità che funzioni è infatti alla base della nostra società. Ecco perché il tuo 5X1000 non è mai stato così importante. Donandolo a Consulcesi Onlus sosterrai migliaia di professionisti in tutta Italia, proprio come te. Il nostro obiettivo è infatti dotare le strutture sanitarie di attrezzature e presidi di sicurezza più efficienti, finanziare borse di studio e di ricerca, organizzare corsi di formazione gratuiti per aiutare sia te che chi ha bisogno delle tue cure.

Quest’anno, inoltre, con Consulcesi Onlus in tuo 5X1000 vale doppio. Da sempre convinti del grande valore tuo e dei tuoi colleghi, crediamo infatti sia giusto investire in prima persona nel vostro lavoro, mettendoci direttamente del nostro per aiutarvi a svolgerlo al meglio. Un contributo che andrà ad aggiungersi al milione di euro già donato durante la pandemia. Senza contare che parte del ricavato, in collaborazione con Sanità di Frontiera, ci permetterà di intervenire anche in quelle realtà dove la sanità è più carente o del tutto assente, a sostegno degli ultimi, di realtà emarginate e spesso invisibili.

Dona il tuo 5X1000 a Consulcesi Onlus.

Nella dichiarazione dei redditi o nella CU firma nel riquadro “Sostegno del volontariato”e indica il

codice fiscale 97800950582.

Insieme, possiamo davvero fare la differenza.

cinquemille

ANCHE IN QUESTA EMERGENZA, ABBIAMO SCELTO DI FARE LA DIFFERENZA.

Uniti, ce la faremo!

Condividi questa pagina