30Sicuramente ricorderete il terribile terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna qualche anno fa. Pochi giorni dopo quell’evento disastroso, abbiamo voluto far sentire la nostra vicinanza e offrire un sostegno concreto, partendo nel cuore della notte con un carico di viveri e di prodotti farmaceutici e arrivando alla tendopoli di Cavezzo.
Gli emiliani sono un popolo che non si ferma a piangere, ma si rimbocca le maniche e si mette a lavorare per RICOMINCIARE a vivere anche in un momento così difficile. Si, perché se la terra trema e la paura prende il sopravvento, bisogna trovare un appiglio e dire “Andiamo avanti e cerchiamo di trovare il coraggio di ricominciare insieme”.

Continuiamo a sostenere i nostri fratelli emiliani, continuiamo a dare loro la speranza e la certezza di sentire e sapere che non sono soli.

Consulcesi_emilia_romagna_ DSC_0041 DSC_0035 croce-blu-medolla

Torna ai progetti